Chi siamo

poster100x140“MARIO… QUANTO CI MANCHI”

Ciao Mario, come va?
“Bene e tu?”
Sei tu l’intervistato!
“Ti ho capito. Sempre Meglio la MOSICA. Non ti delude mai”.
Se ti dico:”Vorrei entrare dentro i fili di una Radio” di Marco Alemanno, che rispondi?
“Che l’Amicizia è qualcosa di straordinario. Piazza e Largo lo dimostrano, Radio Castelluccio ne è stata la prova”.
A proposito di Mosica, come sei messo?
“Qui è una continua Jam Session. Siamo dentro un gigantesco Juke Box.Tutto Live! Il nostro sogno?”.
Certo.Tu li organizzi con il tuo “non c’è problema” ?
“Blue Monde, Face Sud, Ciclolonga, Onde Medie, Dirette in giro per l’Italia. le nostre esperienze insomma..”.
Fammi tu una domanda
“Come vanno lì le cose?”
Ci ho ripensato. Fammi quella di riserva.
“Renà, li hai fregati con l’intitolazione del Largo alla Radio!”.
Sei malizioso. Erano tutti d’accordo. La Gente Comune era infatti favorevole. Qualcuno ha dovuto però ingoiare il rospo…
Per questione di spazio questa intervista immaginaria (mica tanto!) a Mario Rossomando l’ho riscritta in maniera ridotta dopo averla pubblicata interamente sul Battipagliese del febbraio 2012. Ma erano altri tempi.. Altro giornale..il DOPO ha infatti provocato in me solo grande amarezza e profonda delusione.
L’aggancio è comunque dettato dalla necessità di cominciare a fare chiarezza su certe cose avvenute in passato a partire, per ora dalla “conoscenza” di Mario, di cui qualcuno si è impunemente vantato (quando vuole a questo signore, per farlo vergognare in segreto, gli dirò in un orecchio cosa Mario Rossomando pensasse di lui….) sconfessando questa intervista e chiedendo insieme ad altri 17 pellegrini (10 o 12 dei quali si sono scusati con me subito dopo la firma), la mia rimozione da direttore del giornale (“non avevo letto”; “non sapevo”. ah, Lanciera del Bengala, che amarezza!).e dalla repulsione per quello che sta avvenendo nella nostra città con circa 200 persone (numero destinato a salire vertiginosamente!) che già puntano a candidarsi tra consiglio comunale, assessorati vari e una decina di aspiranti a sindaco.
mario rossomandoScartati il colonnello Buttiglione che perde anche quando vince, e che solo dopo quattro anni ha capito il mio sfottò pre-elettorale del 2009 e cioè che “sarebbe arrivato terzo nella corsa alla poltrona di sindaco anche se fossero stati solo due i concorrenti in campo (lui compreso!!!!!)”. Questo, che poi si è avverato grazie a lui, lo ha fatto imbufalire…avrebbe potuto chiedere al mio collega illustre con il quale si accompagnava nelle sue trasferte romane, ma non per vedere il Colosseo, informazioni su di me anzichè in soliloquio-turpiloquio e senza contraddittorio..); il tribuno tronfio-ipertrofico dell’io, molto furbo, che in questi anni ha solo dimostrato come si possono trarre vantaggi dalla “Politica” e che chissà quando si deciderà a raccontarci ( o qualcuno si deciderà a chiederglielo..) della sua “sparizione” da sindaco per diventare presidente di Alba Nuova o renderà noto l’elenco dei componenti del suo staff al suo primo mandato ecc. Forse andiamo troppo indietro negli anni, come lamenta un suo sostenitore-congiunto, che forse ne vorrebbe la prescrizione, come sono abituati a fare? Persino la Lanciera del Bengala che firma richieste promosse dal trombone sfiatato senza nemmeno leggerle (dimostrabile!), attacca per spese che non ci sono (addetto stampa e direttore giornale; poi se ne dimentica e fa silenzio quando queste ci sono veramente). Mi fermo qui. Per ora e per carità di patria. Ci sarà poi tempo e modo per spiegare (a Radio Castelluccio, ndr) chi sono questi ” campioni” che si propongono per il cambiamento. Specie questi del “nuovo-passato” che avanza.. Per il resto basta affacciarsi in via Italia e notare e contare l’andirivieni del perbenismo in giacca e cravatta per capire chi si accontenterà del minimo cioè dei 37 euro lordi da consigliere comunale. Qualcuno dice che ci sarà da divertirsi con certa gente in campo…. Non lo so, io personalmente spero tanto nella presenza del colonnello Buttiglione (per la verità lo sperano anche certi suoi avversari altrimenti come faranno ad essere sicuri di vincere?..).
E chest’è!
renato
 
 
dal blog di Renato Di Lascio
barra

10380185_683629581717096_7208788431073494797_o   [toggle title=”Direzione”]

Lucio Rossomando

direttore editoriale, commerciale@radiocastelluccio.it

Renato Di Lascio


Andrea Laganà

Faber De Vita

direttore artistico, comunicazione@radiocastelluccio.it